Menu
A+ A A-

Scudetto Granata, ora si punta al biplete

Dopo cinque stagioni avare di soddisfazioni, il presidente Vezzani può finalmente sciabolare uno champagnino e dare inizio ai grandi festeggiamenti in attesa di esplodere già da qualche settimana. La partita scudetto è stata una vera e propria fiera del goal che ha visto protagonisti i principali artefici di questa trionfale cavalcata: su tutti Luca Toni, al secondo scudetto consecutivo e lasciato partire prematuramente dai dirigenti Telecom. Hanno confermato la loro grande stagione anche Candreva, Vazquez e Gabbiadini e, ciliegina sulla torta, un Ilicic che ha tirato fuori il coniglio dal cappello nel momento cruciale del torneo, quando il resto dei compagni pareva subire una flessione e la volata scudetto entrava nel vivo. Come ogni buona vittoria anche la giusta dose di fattore C, soprattutto quando serve, è fondamentale per il raggiungimento dell'obbiettivo e mr. Vezzani si augura che duri quantomeno fino al 23 maggio, data della finale di coppa, remake di quella del 2012. Non dimentichiamo, poi, di onorare i vinti, coloro che hanno combattuto e sgomitato fin sulla linea del traguardo e hanno collaborato a rendere divertente, spettacolare e competitivo questo campionato; in evidenza su tutti Longobarda, sempre nei garretti di Reggiano, Foiadsmaren e una Banda Fratelli rivitalizzata dal mercato di gennaio. Rimanete tutti sintonizzati per i dettagli della cena sociale di fine anno.
Torna in alto