Menu
A+ A A-

CR7 firma il Berlusconi

Incontro pirotecnico per omaggiare il classico trofeo di apertura della stagione. Parata di stelle sotto gli occhi di un compiaciuto Silvio in tribuna d'onore che non ha però potuto godere delle gesta di Re Zlatan causa positività al Covid19 proprio nell'immediato pre-partita. Tuttavia gli attuali rossoneri Donnarumma e Kessie e l'ex Locatelli hanno ben difeso i colori del padrone di casa, mentre le superstar Kulusevski, Ronaldo e Dzeko hanno garantito sostanza e spettacolo. Berlusconi e Galliani, oggi al Monza, e tutti gli appassionati hanno assistito entusiasti alle sei reti complessive per un finale di 4-2 in favore della Foiadsmaren. Ora buttiamoci tutti sul campionato!
Leggi tutto...

Fari puntati su Dipalo

Riparte la stagione con poche e piccole novità regolamentari che prevedono l'introduzione della quarta sostituzione e la finale di Supercoppa nel weekend natalizio. Il mercato appena concluso offre spunti interessanti sulla composizione delle rose e la distribuzione di classe e qualità tra i vari presidenti. AC Picchia balza in pole position dopo aver messo sotto contratto Cristiano Ronaldo e il Papu Gomez e, finalmente, può ambire ad una stagione in prima fila dopo qualche anno in corridoio; la Foiadsmaren ha già ingaggiato uno sciamano... gufate in vista!

Sempre in prima fila, sul lato sporco, ancora i Fannulloni che confermano il buon lavoro in termini di strategia e mercato dell'ultimo triennio. Reduce da uno scudetto e da una piazza d'onore, Brunetta si ricandida al titolo prepotentemente con l'artiglieria pesante Higuain/Zapata supportata dal nuovo arrivato Mkhitaryan.

Buon torneo a tutti i presidenti.

Leggi tutto...

Foia: ZAmPATA sullo scudetto

  • Pubblicato in 18-19
Finalmente anche la Foiadsmaren, dopo una Coppa ed una SuperCoppa, mette in bacheca il primo scudetto dell'era web, Fantamaria 2.0, sfuggito per un soffio soltanto dodici mesi prima con la rimonta fallita su Brunetta. Obiettivo centrato con una strategia mirata e il direttore sportivo coccolato dagli effluvi dello spirito. CR7 innanzitutto, un buon portiere, difesa arcigna e un pò di classe in mezzo al campo. Il vero crack, tuttavia, è la punta che non t'aspetti: il Zapata bergamasco che supera di due lunghezze il fuoriclasse lusitano nelle marcature e fa registrare quota ventitre reti nella classifica cannonieri. Game. set, match. NUlla da fare per gli inseguitori di fronte a tanta potenza di fuoco, un solo rimpianto per Brunetta nel vedere, a primavera, appassire il proprio bomber colpito dal parassita sudamericano Wanda.
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS