Menu
A+ A A-

Oronzo con l'ultimo Eder, Reggiano in fuorigioco

Nonostante la cilecca di Cavani Oronzo impatta i Colchoneros grazie all'ultimo sigillo e all'ultima presenza di Eder nella massima serie per questa stagione (passaggio ufficiale alla Sampdoria in B). Dipalo trova la doppia di Totti contro un Cesena alle Maldive, ma paga dazio col portiere che piglia cinque pere nella città degli arancini. Tuttavia può ritenersi fortunato visto il penalty fallito da Cavani che avrebbe certamente sancito la sconfitta e il contemporaneo passo falso delle Marmotte che gli permettono comunque di guadagnare una lunghezza in classifica. L'altro scontro del 18° turno deciso sul filo di lana è quello che vedeva i granata affrontare la spuntata TelecomA: anche qui dopo le partite del pomeriggio pareva tutto già segnato e, invece, il posticipo sfodera due goal dei centravanti schierati da Veltias che pareggiano la doppia di Palacio. Pocci, in ogni caso, muove la classifica e non perde terreno dalla capolista rimanendo aggrappato a soli quattro punti.
Leggi tutto...

Mercato in azione

Pronti, via! parte la penultima sessione di mercato questa sera alle 20.00 come di consueto dall'ultimo al primo in classifica per prepararci al botto finale con l'asta di riparazione. Sul piatto attualmente non ci sono novità, ma tante, tantissime scommesse. I presidenti dovranno architettare il loro piano di mercato per cercare di azzeccare le mosse sui trasferimenti dei giocatori migliori senza scialacquare tutto il patrimonio disponibile che si rivelerà indispensabile per dare una svolta alla stagione nell'asta dei primi di febbraio. Orecchie dritte e soldi in mano! Ecco le sessioni mercoledì 11 GENIO dalle 21.00 alle 01.00 giovedì 12 REGGIANO dalle 8.00 alle 14.00 BANDA dalle 14.00 alle 18.00 LONGOBARDA dalle 18.00 alle 21.00 FANNULLONI dalle 21.00 alle 01.00 venerdì 13 FOIADSMAREN dalle 8.00 alle 14.00 RENATO dalle 14.00 alle 18.00 TELECOMA dalle 18.00 alle 21.00 AC PICCHIA dalle 21.00 alle 01.00 sabato 14 MARMOTTE dalle 8.00 alle 14.00 (poi aggiorno il sito)
Leggi tutto...

Brunetta Klaus, omaggi a Foia

Una Foiadsmaren che ha raccolto tanti punti in tempi di vacche magre in una domenica come questa se la ride di gusto! Si risveglia definitivamente il bomber rossoblu Di Vaio che supera i 200 in seria A e grazie agli omaggi di Brunetta prima (rigore fallito da Totò) e di quel coglione di Doveri poi (rigore sognato per la Juve) trova i punti giusti giusti con Vidal per garantirsi la passeggiata sui Fannulloni e avvicinare la TelecomA in vetta. Domenica arriva un osso duro, la Renato Serra in forma smagliante, ma è d'obbligo una conferma davanti ai propri tifosi e al cospetto di un avversario di gran blasone per puntare a qualcosa di grande.
Leggi tutto...

Doveri, un doveroso vaffanculo

  • Pubblicato in Cesena
A tutti può capitare, tutti possono commettere errori, ma se l'obbiettivo è quello di costruire una squadra arbitrale eccellente uno come Daniele Doveri bisognerebbe mandarlo a fare le categorie minori, ma non di uomini, le serie minori... femminili, ovvero dove di pallone, oltre a lui, non ne capisce un cazzo nessuno. Uno che fischia un rigore del genere in una partita di Serie A, coadiuvato da un guardalinee evidentemente diversamente abile, in un contesto tutto sommato piuttosto favorevole con una partita che già era in discesa e non aveva gran ché da dire.... non va sospeso, va internato! Un arbitro che di fronte ad una situazione di questo tipo, con tutti gli aspetti di gioco a favore, prende la decisione sbagliata è evidentemente inadeguato per la categoria e per questo sport. E l'espulsione del portiere aggrava maggiormente la posizione del direttore di gara, quasi a sottolineare la sua inadeguatezza e non preparazione ad eventi del genere. Anche fosse stato fallo da rigore, infatti, non ci sarebbero stati in alcun modo gli estremi per l'espulsione dell'estremo difensore. Il regolamento del gioco del calcio prevede tale sanzione solo e soltanto se l'estremo difensore atterra l'attaccante una volta vistosi superato ed impossibilitato ad intervenire sul pallone; pertanto per uno scontro di gioco che porti ad un calcio di rigore si può comminare al massimo l'ammonizione al difendente, già penalizzato con la massima punizione. Braschi, attendiamo tue notizie e vedi di non deluderci! Ne va dello spettacolo e della credibilità di qusto sport.
Leggi tutto...

Mutu grande mago

  • Pubblicato in Cesena

Finalmente abbiamo ritrovato il vero Mutu e lo spirito del vero Cesena. Come dice il mister... elmetto in testa ed ogni buco è trincea! Ah no, quello dev'essere qualcun'altro, mi sono confuso, ma la prima parte è corretta, il Cesena è e deve rimanere una squadra operaia, una provinciale, quindi elmetto in testa e fuori a combattere. Già col Lecce si è respirata un'altra aria, poi la grande vittoria nel derby e, ora le due prodezze dello zingaro che portano i bianconeri a quota 9, un punto sopra i salentini. Grande prova di squadra, grande ritorno del nostro Parolino e immenso Benalouane (anche se non ci teniamo così tanto a vederlo ripetersi) per poi assaporare delizie del calcio che conta con un rigore battuto alla Totti, da pazzi, e un goal da orgasmo, il più bello forse di questa stagione di serie A, apprezzato anche da Sky che lo annoverà al secondo posto dei top50 dietro solo alla magia di Boateng con Barca. Grandi i tre punti, grande Mutu, ma non deve passare in secondo piano la grande partita di Rizzoli, l'amico Nicola, che finalmente propone al Manuzzi la prima gara di livello anche dal punto di vista arbitrale senza sbavature e con decisioni chiave prese con rapidità ed intelligenza. Buono anche l'apporto dell'assistente n.1 Musolino, anche se con la pancetta, non sbaglia una chiamata; disastroso il collega La Rocca sotto i distinti, apparso incerto, intimidito e spaesato. Aspettiamo le cagate di Doveri allo Juventus Stadium.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS