Menu
A+ A A-

Foiera, Oronzo e la Madonna dell'incoroneta

Partita più spettacolare della giornata. Colpi di scena e azioni rocambolesche hanno più volte ribaltato risultato e puntegio, rimasti in bilico fino al conteggio finale dove un ridicolo scarto di mezzo voto vede avanti la Longobarda ma lo stesso 0,5 nega la vittoria ai ragazzi di Canà e premia la Foiadsmaren che muove la classifica. Partono bene gli ospiti con il coast to coast di Cerci all'ora del cappelletto; risponde Bianchi servendo arrosto con patate. Al momento del caffè è Brkic che regala con una capocciata 3 punti di malus ai suoi e la sambuca è servita da Di Natale con un uno-due che piega le gambe allo stesso Canà. Con pazienza i biancorossi macinano gioco e iniziano a recuperare terreno, prima con la punizione di Pirlo, poi con la balistica di Muriel in comproprietà con Neto. Sul finale arriva il tuffo di Conti per quello che pare il sorpasso decisivo, ma al netto dei conteggi le troppe ammonizioni ancorano Oronzo ad un terribile 77,5 che sa di beffa. Anche sull'altra sponda il mister si mangia le mani per i due goal mangiati da Paloschi e Quagliarella entrambi soli davanti al portiere, ma arriva un punto che muove la classifica giallonera e mantiene a distanza il parentado.

Ultima modifica ilMartedì, 15 Gennaio 2013 13:58
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto