Menu
A+ A A-

Tornano le punte, Pocci vede il podio

I biancoviola tornano alla vittoria dopo sette turni di digiuno e respingono le velleità di sorpasso della Foiadsmaren che, prima dell gara, era attardata di soli due punti. A compiere il sorpasso, quindi, è proprio la Telecoma che supera i pirati in attesa dello scontro di domenica e tallona i Colchoneros ad una sola lunghezza per centrare l'obbiettivo podio e vincere l'agguerrita concorrenza di quelle tre o quattro squadre che possono ancora combattere per la piazza d'onore. Tuttavia la notizia più importante per mister Pocci è il ritorno al goal dei suoi attaccanti che hanno visto sbloccarsi nella stessa giornata sia Lamela che Bergessio; era da troppo tempo, infatti, che Dzemaili sosteneva il peso di tutta la squadra con le sue prodezze balistiche da distanze siderali. Ora manca soltanto Klose all'appello, ma siamo convinti che il vecchio panzer tedesco si farà trovare pronto per la prossima finale di coppa che vede la TelecomA sfidare i granata di Reggiano.

Leggi tutto...

A Oronzo sta simpatico, Pocci ci riprova

Oronzo fallisce miseramente la missione scudetto. Dopo ormai tanti anni poteva essere l'occasione di guardare tutti dall'alto in basso per la prima volta, ma sul più bello è mancato il carattere ed è subentrato il braccino, la paura di vincere. La banda Pocci si è presentata a ranghi ridotti con panchina corta e uomini contati, ma ha fatto il suo dovere, ha lottato su ogni pallone e non ha regalato un metro agli avversari. La Longobarda è entrata in campo timida, contrita e poca convinzione; qualche giocatore è sembrato aver poca fiducia nelle idee del mister (tipo quella di Pazzini in panchina) e la squadra ha cominciato a subire il gioco avversario. Sotto tono tutto l'undici biancorosso che vede nel solo Icardi uno spiraglio di luce e speranza, ma il goal di Bergessio ad inizio partita tramuta quella che era già una salita in una ferrata e l'impresa si frantuma nel triplice fischio del direttore di gara che regala di nuovo a Pocci l'emozione di leader della classifica.

Leggi tutto...

A Pocci la coda proprio non va giù

Buon per Pocci che Dipalo inciampa nella palude Longobarda e il margine di vantaggio non viene intaccato, ma il menu a base di coda rimane indigesto ai biancoviola. Dopo aver perso punti con Pierrots e Foiadsmaren arriva il nuovo sgambetto ad opera del fanalino Reggiano che nel 2013 parte col botto e rimane in scia al cognato sempre più in confusione (schiera Pato!!!). Biancoviola in ritiro dopo i bagordi natalizi per preparare la nuova trasferta nella tana delle Marmotte appena tirate giù dal podio dal Matador della Renato Serra. Reggiano, invece, pregusta il bis in vista della nuova menù casalingo che, dopo la capolista, propone i Colchoneros appena agganciati al secondo posto da El Comandante.

Leggi tutto...

Pocci sprint per mezzo scudetto

Una TelecomA d'assalto sbaraglia la Banda Fratelli e pizza lo spint decisivo in vista della volata per il titolo d'inverno che, anche per le statistiche, vale mezzo scudetto. Mentre i biancoviola di Pocci archiviavano la pratica pirati già nel primo tempo, i Colchoneros si impantanavano sul campo di una Foiadsmaren quanto mai battagliera che superava di misura quota 72 grazie al solito assist di un Pasqual fenomenale. Ora il fattore rogna presenta il conto al buon Dipalo che, fin qui, ha veleggiato in alta quota sospinto da strane correnti che ne falsavano i valori; i soli tre punti di ritardo dai campioni in classifica, infatti, gridano vendetta rispetto ai quasi 80 nella Gran Prix. Più indietro tengono il passo soltanto le Marmotte che hanno la meglio su dei volenterosi Pierrots sempre più invischiati nella lotta salvezza. Colpo di reni in coda di Reggiano che trova un punteggio stellare per la sua media stagionale e tira nella mischia delle basse temperature un Brunetta in crisi di risultati nonostante le buone prestazioni.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS