Menu
A+ A A-

Coppa Materasso!

Avvincente finale di Coppa Maria sul neutro di Bari la Dipalese ha la meglio sui campioni uscenti della Banda Fratelli che non partivano favoriti a causa dei pesanti forfait di Ciccio Caputo e Robin Gosens. Molti gli ex di lusso: Dybala, Morata, DeVry e Vlaovich. Dirige l’incontro, ovviamente Cinciripini di Ascoli.

Subito avanti gli uomini di capitan Jack con uno splendido cucchiaio del serbo che trafigge Reina. Pronta la risposta dei colchoneros: è proprio una palombella dell’ex Alvaruccio che trafigge un incolpevole Handanovic. Squadre ben messe in campo con un predominio territoriale dei verde-oro, doppia occasione per Rodrigo Dipaolo ma Reina compie il miracolo. Pirotecnici gli ultimi minuti: prima una magia del giovane talento Mihaila (da poco sbarcato in Italia con un barcone di profughi) illude la Banda Fratelli ma a tempo scaduto l’arbitro concede un contestatissimo rigore e il buon Luigi Muriel porta l’incontro sul 2 a 2.

Oramai rassegnati ai calci di rigore, dove la Banda Fratelli può schierare una serie di infallibili tiratori, ecco che l’arbitro Manuel CInciripini estrae il suo magico taccuino e, con l’incredulità di tutti, dispone la disputa dei tempi supplementari al posto dei calci di rigore, il tutto pare, a causa di un emendamento al regolamento passato in sordina con l’ultimo d.p.c.a. Squadre stanche ma mai dome quand’ecco che il buon Dipa estrae il jolly inserendo un fin qui opaco Gervinho il quale, sfruttando un fortunoso rimpallo infila la porta di un incredulo Handanovic. Grande festa durante tutta la notte al Vicente Calderon per il primo agognato ma meritato trofeo di AC Picchia.

Leggi tutto...

Primo atto ai titoli di coda

Dopo trentatre turni, un lockdown di due mesi ed una pandemia mondiale, siamo giunti finalmente al primo atto di questa interminabile stagione con in palio la coppa di lega. La squadra più in palla del duemilaventi alle prese con gli spigoli delle Giovani Marmotte, non particolarmente brillanti, ma determinate e concentrate sull'unico obbiettivo stagionale. I Pirati, invece, sono chiamati all'ennesima prestazione frizzante con le insidie del doppio fronte campionato/coppa e le difficoltà di confermarsi in una gara dal peso specifico molto alto.

Pronti, quindi, a scendere in campo con l'artiglieria pesante e caricare le bocche di fuoco di Dzeko e Ibra da una parte e Belotti e Dybala dall'altra per una finale dall'alto tasso tecnico e di sicuro spettacolo.

Leggi tutto...

Marmotte al palo, mercato!

La coppa delle Marmotte si ferma sul palo e, soprattutto, sul 4,5 di Giaccherini che ferma i rossoblù ad un passo dal 2-1 e consente alla Foiadsmaren di sopravvivere e traguardare i calci di rigore. Dagli 11 metri, inesorabilmente, prevalgono la stanchezza delle Marmotte e le chiappe giallonere... Foiadsmaren in semifinale!

Ultimo mercato di riparazione e volatona finale!!! Soliti due turni,ma vi ricordo che si può acquistare soltanto un giocatore dello stesso ruolo del giocatore svincolato

.

Tutte le operazioni (svincoli ed acquisti) in entrata e uscita durante i mercati di riparazione vengono registrate a 0(zero) crediti.

Si parte! Come al solito dall'ultimo via via salendo con la classifica.

Primo Turno

1 AC Ferro - 7apr dalle 00.00

2 AC Picchia - 7apr dalle 10.00

3 Foiadsmaren - 7apr dalle 12.00

4 TelecomA - 7apr dalle 14.00

5 Giovani Marmotte - 7apr dalle 16.00

6 Fannulloni di Brunetta - 7apr dalle 18.00

7 Reggiano - 7apr dalle 19.00

8 Genio e Pierrots - 7apr dalle 20.00

9 La Banda Fratelli - 7apr dalle 21.00

10 Longobarda - 7apr dalle 22.00

Secondo Turno

1 AC Ferro - 7apr dalle 23.00

2 AC Picchia - 8apr dalle 08.00

3 Foiadsmaren - 8apr dalle 10.00

4 TelecomA - 8apr dalle 12.00

5 Giovani Marmotte - 8apr dalle 14.00

6 Fannulloni di Brunetta - 8apr dalle 16.00

7 Reggiano - 8apr dalle 17.00

8 Genio e Pierrots - 8apr dalle 18.00

9 La Banda Fratelli - 8apr dalle 19.00

10 Longobarda - 8apr dalle 20.00


Venerdì 8 aprile alle ore 21.00 si chiuderà questa sessione e le rose saranno aggiornate.

Leggi tutto...

Finale!

Ultimo trofeo in palio per la stagione 2014-2015, poi tutti in vacanza per recuperare le energie e preparare le strategie per in nuovo avvincente campionato. Sabato 23 maggio alle 18.00 saranno di nuovo in campo la Banda Fratelli e i freschi campioni della Reggiano per il remake della finale 2012 che regalò la prima Coppa Maria ai pirati graize alla splendida prestazione di Marco Rigoni. Clicca per vedere il tabellone 2011-2012
Leggi tutto...

Pocci il cannibale si mangia Brunetta ed alza la coppa

  • Pubblicato in 13-14
La corazzata biancoviola non lascia briciole; a farne le spese i Fannulloni che ne escono con le ossa disintegrate e vengono asfaltati sul campo con un secco 0-4 che non lascia spazio a dubbi e recriminazioni. Seconda finale in questa stagione per Pocci, secondo trofeo. Questa squadra non fallisce un obbiettivo e il suo fantallenatore non sbaglia una mossa, dal mercato d'agosto ad ogni singola distinta da presentare ogni sabato. I due scudetti ed un secondo posto in tre campionati e una semifinale e due coppe in tre stagioni ne sono la prova. Non bastasse possiamo anche aggiungere il trofeo Moretti vinto in occasione dell'unica partecipazione, segnale che questa società non lascia nulla per strada.
Leggi tutto...

Coppa: Genio e Marmotte quasi fuori

  • Pubblicato in Coppa

Siamo all'ultimo atto dei gironi di coppa con qualche sorpresa e i primi verdetti. Il centesimo goal di Cavani regala la leadership del girone B alla Renato Serra e butta quasi fuori le Marmotte che, ora, devono sperare nella sconfitta della Foiadsmaren al prossimo ed ultimo turno per vedere il proprio nome nel tabellone dei quarti. Nel girone A sorprendente la qualificazione con un turno di anticipo di Reggiano che inguaia Dipalo ed obbliga ad una vittoria con punteggio stellare i Pierrots per la sopravvivenza nella competizione.

Leggi tutto...

Pirati a tutto Blackberry, Coppa in bacheca

  • Pubblicato in 11-12

Finale da Coppa del Mondo. Colpi di scena a ripetizione sin dalle distinte ufficiali sulle quali, misteriosamente, appare la formazione pirata del turno precedente; il dirigente della Banda si giustificherà  così: "ma quando mai si è giocato un anticipo alle 18???". Si parte con Giovinco all'ora di pranzo che sfodera un colpo da maestro e che pare concretizzarsi come la ciliegina sulla torta di una stagione granata storta. Di lì a poco arriva la replica pirata su calcio di Rigoni, due, per la precisione più un rimpallo da circo nell'area cesenate che consegna al bendato la tripletta. E arriviamo in serata dove Milito riapre le danze e, in qualche modo, la partita, messa di nuovo in ghiaccio dall'uno due di Ibra e riscongelata ancora da Milito con due reti dal dischetto che, nella notte, fanno sognare Reggiano e fan vedere i sorci verdi a Pocci per un titolo che sembra svanito. Alle prime luci dell'alba il verdetto: Jack si porta a casa il pirmo trofeo e balza su nel ranking, Reggiano zero tituli e Pocci festeggia una vittoria bellissima, soprattutto per il rinculo.

Leggi tutto...

Tutto pronto per la finalissima

Una partita per entrare nella storia, una finale giocato nello stadio che la storia l'ha fatta. Quattro giorni alla gara che vale una stagione e che vede, negli ultimi anni, per la prima volta due squadre che hanno navigato per quasi tutta la stagione nella parte bassa della classifica. Primissima volta per Reggiano che vede la possibilità  di vincere il primo trofeo della sua storia; non la prima finale per Jack, ma negli ultimi tempi mai si è avvicinato così tanto alla vittoria di una competizione. Sarà  una grande partita con tanti campioni da una parte e dall'altra con un sapore ancor più speciale perchè risulterà decisivo il derby Milan-Inter di domenica sera. Sulla sponda pirata capeggia Ibrahimovic mentre su quella granata sono numerosi i combattenti nerazzuri tra cui spiccano Julio Cesar in porta  e Milito e Pazzini in avanti. Kick off!

Leggi tutto...

Foia da sballo, è coppa!

  • Pubblicato in 10-11
E' una vera e propria favola. DOpo il girone d'andata si pensava al tracollo, ma mr. Foiera ha tirato su i suoi e con un girone di ritorno con un ritmo da capolista ha centrato sesto posto e finale di coppa... vincendola! Sfiorato il colpaccio già nei primi 90 con un bel 71,5, sfiorato nuoivamente nei supplementari con un 19, avvinghiato ai rigori con 3 reti a 2 delle Marmotte, mai dome. Tempo di festeggiamenti, giusti e meritati, ma poi subito al lavoro per costruire la squadra che l'anno prossimo punta a Supercoppa e Campionato.
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS